Tipologie di procedimento

Affido

Responsabile di procedimento: Vetere Sofia

Uffici responsabili

Ufficio Minori

Descrizione

Acquisita la richiesta da parte della famiglia di origine del minore o il decreto emanato dal Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, il procedimento prevede la conoscenza della situazione socio-familiare attraverso colloqui in ufficio e visite domiciliari. Successivamente l’Assistente Sociale redigerà apposita relazione socio-familiare e, contattate le famiglie affidatarie o le strutture per minori, si avvia l’istruzione della pratica per l’affidamento del minore.

Requisiti di accesso
Le famiglie, singoli o coppie, con o senza figli, che intendono effettuare l’esperienza dell’affidamento familiare devono contattare direttamente i Servizi Sociali del Comune di Cosenza.
Successivamente gli interessati saranno invitati per un primo colloquio informativo. In quella occasione, saranno fornite tutte le informazioni necessarie sull’affidamento e sull’organizzazione del servizio.
Le famiglie o singole persone, disponibili all’affidamento, ritenute idonee a seguito delle indagini esperite, saranno selezionate ed eventualmente contattate per l’avvio del progetto di affidamento familiare.

Modalità di accesso
Al servizio si accede previa richiesta scritta su apposito modulo, scaricabile direttamente da questo sito o da ritirare presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) sito in Piazza dei Bruzi o presso la Porta Sociale del Settore Welfare negli orari di apertura al pubblico 9,00/12,00 da lunedì a venerdì e dalle 16,00 alle 18,00 lunedì e giovedì.
L'istanza va presentata al Protocollo Generale sito in Piazza Cenisio Palazzo Ferrari 1° piano, completa della seguente documentazione:
1. Attestazione ISEE completa di dichiarazione sostitutiva unica;
2. Fotocopia documento di identità.

Altre informazioni

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
1 mese

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali. (GU Serie Generale n.265 del 13-11-2000 ....
Modifiche alla legge 4 maggio 1983, n. 184, recante "Disciplina dell'adozione e dell'affidamento dei minori", nonchè ....

• Legge Regionale n. 5 del 26 gennaio 1987,  “Riordino e programmazione delle funzioni socio-assistenziali”;

• Legge n. 149 del 28 marzo 2000, Modifiche alla legge n. 184 del 4 maggio 1983,, recante "Disciplina dell'adozione e dell'affidamento dei minori", nonché al titolo VIII del libro primo del codice civile;

• Legge n. 328 del 8 novembre 2000,  "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali";

• Legge Regionale n. 23 del 5 dicembre 2003,  “Realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali nella Regione Calabria (in attuazione della legge n. 328 del 2000)”;

• Deliberazione Regionale n. 706 del 14 novembre 2007
 

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: non determinati
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza dei Bruzi, 1 - 87100 Cosenza (CS)
PEC comunedicosenza@superpec.eu
Centralino +39.0984.8131
P. IVA 00314410788
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su: